Training Course denominato “Faith and Diversity

faithLA Fraternità raggiunge la sua bellezza più alta e armoniosa quando è frutto dell’unità nella diversità. Unità nella diversità perché le nostre differenze sono formate da noi, che siamo uguali e diversi: uguali, perché ognuno è fondamentalmente un uomo che si riconosce nella condizione di uguaglianza sostanziale con gli altri; diversi perché ognuno ha le sue proprie caratteristiche, i suoi valori e i suoi difetti, che lo distinguono in modo inconfondibile”. Lo dice in una nota Vincenzo Iacoviello, del Social Clan Destino Arci Manfredonia, dopo il corso svoltosi tra il 28 agosto ed il 3 settembre 2012 a Manfredonia con i giovani europei di nove paesi diversi “che hanno svolto un corso di formazione per discutere di dialogo interreligioso”.

 

“Questa unità nella diversità non soltanto non lede la vita ma la arricchisce, anche se a volte comporta pure delle difficoltà, che però devono essere considerate normali. Perché queste difficoltà non feriscano mortalmente, si deve vedere la diversità come una ricchezza.”

 

Nel giorno del 1 settembre nella sala Consiliare di Manfredonia è stato presentato il progetto al sindaco Riccardi e all’Assessore Cascavilla entrambi soddisfatti di tale occasione per il proprio paese. E stupiti e orgogliosi perché tutti i partecipanti venuti dal 9 paesi differenti gli hanno chiesto cosa fanno per mantenere la gente di Manfredonia cosi felice. Il Social Clan Destino ARCI Manfredonia vincitore di un Progetto Europeo, nell’ambito del Programma Europeo Gioventù in Azione, ha realizzato in questi giorni un Training Course denominato “Faith and Diversity – New tools for Dialogue” (Fede e Diversità – Nuovi strumenti per il Dialogo) è stato un corso di formazione svolto a Manfredonia (Località Ruggiano – Frazione Montagna), presso l’Hotel dei Mandorli nel quale ci si è incontrati per discutere di dialogo interreligioso e per partecipare alla festa patronale di Manfredonia.

 

Il corso di formazione ha sviluppato solidarietà e ha promosso tolleranza tra i giovani, favorendo comprensione reciproca tra gli stessi promuovendo cooperazione tra organizzazioni giovanili. Durante il corso le attività sul dialogo interreligioso sono state utilizzate come strumenti per favorire il dialogo e la conoscenza tra i partecipanti. Un ringraziamento speciale da parte del Social Clan Destino Arci Manfredonia al Comune di Manfredonia, alla Silac, al Forno Pane e Pizza, a Casa Natura e ass.Posta Ruggiano